• anzianiincasa.it@gmail.com

Rododendro

Nome della pianta: RODODENDRO (Rhododendron ferrugineum)
Famiglia: Ericacee
Altri nomi:
Vermuschio
Aspetto: arbusto con foglie coriacee di colore verde scuro (rugginose nella pagina inferiore, da cui il nome) e fiori con corolle campanulari a imbuto, in fitte ombrelle a grappoli
Habitat: pendii alpini erbosi delle aree silicee

Sostanza tossica: acetilandromedolo (diterpene tossico), acido ursolico, arbutina, ericolina, acido rodotannico

Parte tossica: tutte le parti


Azione: Apparato cardiovascolare – Apparato digerente    


Sintomi per contatto:

  • bruciore della mucosa orale
  • prurito


Sintomi per ingestione:

  • scialorrea
  • nausea
  • vomito
  • sudorazione algida
  • difficoltà di parola
  • bradicardia
  • insufficienza respiratoria
  • coma


Vie di introduzione:
Cutanea  
Digerente  

Nota: il cosiddetto olio di marmotta, usato come cicatrizzante, si ricava per infusione delle galle giallo-rosee o rosse, dovute ad un fungo, che si notano sulle foglie del rododendro.
Alcune fonti riferiscono, però, che quest’olio è di derivazione animale

n.b. alcune nozioni curiose di carattere vario, nonché dei brevi cenni circa le virtù curative della pianta, sono legate alla medicina empirica “casalinga” e non, volutamente, alla farmacopea ufficiale

 

ti può interessare:

Il pericolo nascosto nel verde degli ambienti domestici

 

Informazioni estrapolate dalle schede illustrative: Le piante ornamentali /Pericolo misconosciuto per la salute
ISTITUTO SUPERIORE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA DEL LAVORO
Dipartimento di MEDICINA DEL LAVORO

Anzianiincasa*22 dicembre 2019

 

Total Page Visits: 136 - Today Page Visits: 1