• anzianiincasa.it@gmail.com

Elleboro

Nome della pianta: ELLEBORO (Helleborus niger)

Famiglia Ranuncolacee   
Altri nomi:
Rosa di Natale

Aspetto: sempreverde (specie protetta) con foglie con lungo picciolo, coriacee, palmate, fiori bianchi, rosa o rossicci

Habitat: in Europa e Asia, in prati montani e terreni calcarei

Sostanza tossica: glicosidi cardiottivi (elleborina, protoanemonina)

Parte nociva: radice

Azione:
Apparato cardiovascolare 
Apparato digerente  
Cute/mucose  

Sintomi per contatto:

  • ulcere cutanee

Sintomi per ingestione:

  • scialorrea
  • nausea
  • vomito
  • diarrea
  • aritmia
  • convulsioni
  • collasso


Vie di introduzione
Digerente

Proprietà farmacologiche: antireumatico, antigottoso, nelle malattie mentali


Nota: utilizzato un tempo in medicina veterinaria come purgante

Tutte le specie di Elleboro sono velenose

Sono noti casi di avvelenamento da latte prodotto da bovini alimentatisi con la pianta. Poiché fiorisce in pieno inverno è detto rosa di Natale.
Vengono pure denominate Elleboro alcune specie del genere Veratrum, che pure è altamente tossico

 

ti può interessare:

Il pericolo nascosto nel verde degli ambienti domestici

 

Informazioni estrapolate dalle schede illustrative: Le piante ornamentali /Pericolo misconosciuto per la salute
ISTITUTO SUPERIORE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA DEL LAVORO
Dipartimento di MEDICINA DEL LAVORO

anzianiincasa*22 dicembre 2019

 

 

 

Total Page Visits: 41 - Today Page Visits: 1