• anzianiincasa.it@gmail.com

Ranuncolo

Nome della pianta: RANUNCOLO (Ranunculus asiaticus)
Famiglia: Ranuncolacee
Aspetto: pianta erabacea perenne, talvolta acquatica e sommersa, a fusto eretto, foglie basilari,palmate a 5-7 foglioline, fiori giallo-oro
Habitat: ubiquitario, ma specialmente in clima freddo o temperato in terreno di natura acida

Sostanza tossica: alcaloide (ranuncolina)

Parte nociva: succo dei peli ghiandolari che coprono foglie e fusto

Azione:
Apparato digerente   
Cute/mucose  

Vie di introduzione:
Cutanea  
Digerente   

Sintomi per contatto:

  • eritema
  • prurito
  • eruzioni orticarioidi
  • flittene
  • congiuntivite

Sintomi per ingestione:

  • irritazione ella mucosa orale
  • vomito
  • crampi
  • vertigini
  • insufficienza respiratoria

 

Proprietà farmacologiche: in omeopatia, l’estratto è utilizzato per la cura della gotta e nei dolori reumatici

Nota: la ranuncolina, per scissione determinata dalla ranuncolasi, da origine alla protoanemonina, (tossica degradata dall’essiccazione) e alla meno pericolosa anemonina. La specie euroasiatica Ranuncolo  repens è infestante per la sua adattabilità ed è tra le prime specie ad occupare terreni abbandonati, discariche o macerie. Si può trovare frammisto ad ortaggi da foglia (segnalati casi di avvelenamento di spinaci congelati contenenti la specie)

 

ti può interessare:

Il pericolo nascosto nel verde degli ambienti domestici

 

Informazioni estrapolate dalle schede illustrative: Le piante ornamentali /Pericolo misconosciuto per la salute
ISTITUTO SUPERIORE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA DEL LAVORO
Dipartimento di MEDICINA DEL LAVORO

Anzianiincasa*22 dicembre 2019

 

 

Total Page Visits: 356 - Today Page Visits: 2