• anzianiincasa.it@gmail.com

Spugnatura/Bagno a letto

Spugnatura/Bagno a letto

Per un allettato, il bagno a letto è d’obbligo almeno una volta alla settimana e, in caso di temperature elevate, anche più volte.
Innanzitutto si deve controllare che la stanza sia calda elevando, se necessario, la normale temperatura con l’utilizzo di una stufa o un calorifero elettrico.

Tutto deve essere a portata di mano e facilmente afferrabile

COSA utilizzare:

  • Bottiglie di plastica da un litro e mezzo (minimo sette /otto) piene di acqua
  • Sapone liquido
  • Teli per asciugare
  • Una bacinella
  • Una spugna o manopole insaponate
  • Un termometro per controllare la temperatura dell’acqua
  • Shampoo per i capelli
  • Numerosi telini monouso
  • Biancheria di ricambio
  • Pannolone
  • Striscia di supporto (in caso dovesse servire)
  • Padella
  • Carta assorbente per togliere eventuali presenze di feci
  • Guanti
  • Un rotolone di carta
  • Tavolino di supporto con ruote per appoggiare il tutto
  • Cestino della pattumiera con sacchetto nuovo all’interno
  • Biancheria pulita

 

COME utilizzare:

  • Posizionare le bottiglie  sul tavolino
  • Lavarsi  le  mani  come da procedura
  • Indossare i guanti
  • Riempire  le bottiglie con acqua calda, controllando che la temperatura sia di 37 gradi circa
  • Girare su di un fianco l’allettato

Guarda video

 

 2-d-copia Posizionare quattro telini monouso  in modo da ricoprire l’intero materasso per il lungo e stenderli in tutta la loro larghezza

 

2-e-copia-posizionare-altri-telini-mono-uso-su-tutta-la-lunghezza-del-corpo Posizionare in orizzontale altri telini monouso

  • Posizionare l’assistito sull’altro fianco e stendere i telini monouso formando, in tal modo, una griglia protettiva per il materasso
  • Proteggere il cuscino con un telino monouso
  • Rinforzare con altri tre o più telini la zona d’appoggio del tronco e del bacino
  • Riposizionare supino l’allettato e slacciare il pannolone
  • Girarlo su di un fianco e togliere il pannolone
  • Usare la carta per rimuovere eventuali presenze fecali

5-a-copia-posizionare-la-padella Posizionare  la padella sotto i glutei

padella-posizione-corretta Riportarlo, supino, sulla padella

 

Iniziare l’ igiene intima

Guarda video

                                            

  • Per raccogliere l’acqua sporca, utilizzare sempre la padella e non il pannolone, soprattutto  in soggetti portatori di catetere vescicale onde evitare infezioni  durante l’igiene intima
  • Terminare l’igiene intima e portare la padella in bagno, svuotarla e pulirla in un secondo tempo
  • Girare sul fianco l’assistito e procedere al lavaggio dei glutei

 

Guarda video

  • Dopo aver insaponato, ben deterso e ben risciacquato, buttare nel bidoncino la spugna o le salviettine umidificate monouso
  • Terminata l’igiene intima e l’igiene dei glutei, togliere la maglietta all’assistito (se non si è tolta prima di effettuare l’igiene intima) e mettere un poco di sapone liquido sulla spugnetta
  • Versare una minima quantità di acqua sul tronco e insaponare bene ascelle, braccia, collo, torace  e, portando le mani sul ventre, insaponarle molto bene
  • Risciacquare, con abbondante acqua, tutta la parte insaponata
  • Asciugare molto bene e coprire con un asciugamano pulito la parte superiore del corpo

N.B. Nel caso in cui l’assistito non riuscisse a piegare le braccia, posizionare la bacinella sotto le sue mani, lavarle molto bene e risciacquarle con abbondante acqua

 

Passare alla parte inferiore del corpo: gambe e piedi con medesima procedura di lavaggio

  • Insaponare e risciacquare le gambe
  • I piedi possono essere lavati, immergendone uno alla volta in una bacinella, con la medesima procedura del lavaggio delle mani. Fare molta attenzione agli spazi tra le dita
  • Prima di asciugare, laddove possibile, fare piegare le ginocchia e rimuovere, arrotolando e chiudendo a pacchetto, il primo strato di telini intrisi dell’acqua che hanno assorbito. Buttarlo nella pattumiera
  • Asciugare bene gambe e piedi
  • Fare  stendere le gambe e girare l’assistito su di un fianco facendo attenzione che i telini non siano già sovraccarichi di acqua e, se ciò fosse, sfilarli arrotolandoli e sostituirli con altri
  • Detergere la schiena con la spugna insaponata e risciacquare con abbondante acqua
  • Asciugare e rimuovere il secondo strato di telini monouso
  • Posizionare il pannolone e spalmare la crema protettiva sui glutei
  • Riportare l’assistito in posizione supina (ora appoggerà su telini monouso asciutti, ed è per questo che è bene mettere più strati incrociati lungo tutto il corpo)

 

chiusura-pannolone Chiudere il pannolone facendo attenzione che la zona inguinale sia ben asciutta

  • Utilizzare creme se vi aggrada
  • Rivestire l’allettato
  • Togliere il lenzuolo ed i telini monouso e posizionare le lenzuola pulite

Si consiglia, soprattutto dopo un bagno a letto, la maglietta bianca in cotone  in quanto è veloce e comoda da infilare e mantiene la persona a proprio agio a contatto con le lenzuola

N.B.  Quando un assistito riesce a muovere bene le braccia, è consigliabile invitarlo a detergersi con una spugna la parte superiore del tronco facendo attenzione alle ascelle. In questo modo, in contemporanea si può lavare la parte inferiore, gambe e piedi, ed infine asciugare tutto il corpo

 
Consigli/Suggerimenti@anzianiincasa.it

2367total visits,1visits today

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com