• anzianiincasa.it@gmail.com

Somministrazione cibo

Suggerimenti su come somministrare il pasto ad un assistito disfagico

  • Posizionare l’assistito su di una sedia con il tronco a circa 90 gradi e, se allettato, usare i cuscini per raggiungere una posizione adeguata
  • Controllare che il mento sia leggermente abbassato verso il petto
  • Fare in modo che non parli durante l’assunzione del cibo
  • Utilizzare un cucchiaino per far sì che gli venga somministrato poco cibo per volta
  • Il cibo deve essere assunto lentamente
  • Fare in modo che ogni tanto tossisca, chiedendogli di farlo

    N.B. Si consiglia di mantenere un ambiente il più possibile tranquillo

 

Dalla disfagia si può guarire e, se il medico riterrà opportuno il ritorno ad una dieta normale e senza restrizioni, la preparazione del pasto deve passare attraverso una procedura di svezzamento in quattro fasi:

  • Prima fase utilizzare cibo omogeneizzato e frullato
  • Seconda fase utilizzare cibo tagliato finemente
  • Terza fase utilizzare cibo tagliato grossolanamente
  • Quarta fase utilizzare cibo morbido

    N.B. La gravità della disfagia è sempre diagnosticata dal medico il quale deciderà, eventualmente, altri metodi di nutrizione come, per esempio, il sondino naso gastrico (peg)

 

Consigli/Suggerimenti@anzianiincasa.it

611total visits,1visits today

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com