• anzianiincasa.it@gmail.com

Le Apparecchiature

APPARECCHIATURE da avere nella camera da letto di un assistito

  • Misuratore di pressione
  • Stetoscopio
  • Glucometro
  • Saturimetro

A COSA SERVONO

 

Il Misuratore di pressione o  Sfigmomanometro

Può essere sia elettronico sia  manuale. In commercio ve ne sono di vari tipi. La scelta deve cadere su quello che più vi aggrada in quanto tutti sono validi per misurate la PA ovvero la Pressione Arteriosa. La PA va misurata possibilmente almeno due volte al giorno e sempre alla stessa ora e va segnata sulla scheda apposita (Si veda  sessione dedicata “terapia e parametri”)

https://www.anticafarmaciadellagodervio.it/products/misuratore-di-pressione

 

 

Lo Stetoscopio o Fonendoscopio

Utilizzato per la rilevazione dei battiti cardiaci che, amplificati,  giungono all’orecchio attraverso un disco o una campana (in base alla  forma dello stetoscopio). Quando si misura la pressione, lo stetoscopio si posiziona sotto il manicotto dello sfigmomanometro all’altezza dell’incavo del gomito e man mano che il manicotto viene sgonfiato giungono all’orecchio i suoni dei battiti cardiaci. Quando si inizia a sentire i battiti si rileva la pressione massima (guardando il valore sull’orologio dello sfigmomanometro) e quando i battiti non si sentono più si rileva la pressione minima.

Inserendo al momento dell’acquisto il codice AIC.IT

Avrai lo sconto del 10% sul prodotto

https://www.anticafarmaciadellagodervio.it/products/stetoscopio

 

P.S. Lo stetoscopio oltre a rilevare i battiti cardiaci viene utilizzato anche per sentire tutti i suoni all’interno delle viscere.  In commercio troviamo anche fonendoscopi elettronici 

 


Il Glucometro

E’ il misuratore della glicemia ovvero lo zucchero nel sangue. Non necessario l’averlo in casa se l’assistito non è diabetico. In caso contrario è  assolutamente obbligatorio averlo corredato, inoltre,  di bucadito e lancette per l’assorbimento del sangue.  La glicemia è molto semplice da misurare e si procede in questo modo:

  • Accendere  il glucometro
  • Inserire la lancetta apposita nell’imbocco (numerosi glucometri si accendono anche solo inserendo la lancetta)
  • Praticare  un piccolo foro con il bucadito da cui si deve far fuoriuscire  una gocciolina di sangue.
  • Accostare la lancetta al sangue che verrà “risucchiato”

Il glucometro, che prima vi segnava la goccia di sangue sul display, inizierà un piccolo conto alla rovescia finchè vi darà il valore del glucosio presente nel sangue del paziente. Fare sempre attenzione a questi valori che, in dettaglio, li si troverà nella sessione sugli assistiti diabetici

Inserendo al momento dell’acquisto il codice AIC.IT

Avrai lo sconto del 10% sul prodotto

https://www.anticafarmaciadellagodervio.it/products/glucometro-one-touch-verio

È completo di penna pungidito. Si usa con strisce one touch verio

 



Il Saturimetro o pulsossimetro

Serve a misurare la saturazione periferica dell’ossigeno presente nel sangue e solitamente misura anche la frequenza cardiaca.
Una buona saturazione prevede un minimo del 92% al massimo che è il  100 %.

Sempre, comunque, consultare il medico che ha in cura l’assistito per verificare se i parametri rilevati sono nei range che lui prevede per lo specifico caso che si sta assistendo

P.S. In commercio si trovano dei saturimetri  piccoli e quindi perfetti per inserirvi il dito

 

Inserendo al momento dell’acquisto il codice AIC.IT

Avrai lo sconto del 10% sul prodotto

https://www.anticafarmaciadellagodervio.it/products/pulsossimetro-saturimetro

 

 

Consigli/Suggerimenti@anzianiincasa.it

561total visits,1visits today

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com