• anzianiincasa.it@gmail.com

Edera

Nome della pianta: EDERA (Hedera helix)
Famiglia: Araliacee
Altri nomi:
Ellera o Abbracciabosco

Aspetto: rampicante sempreverde con foglie di colore verde scuro o variegate, radichette avventizie e frutti globosi di colore nero, fiori verdi disposti a ombrello

Habitat: i luoghi freschi e ombrosi a tutte le altitudini

Sostanza tossica: saponina triterpenica (ederina).
Parte nociva: le bacche, ma anche tutte le parti della pianta.

Azione:
Apparato digerente   
Cute/mucose  

 

Sintomi/per contatto:

  • irritazione cutanea

Sintomi/per ingestione:

  • nausea e vomito fino alla depressione cardiorespiratoria

 

Vie di introduzione:
Cutanea  
Digerente  

Proprietà farmacologiche: l’estratto fluido di foglie è espettorante e fluidificante, il cataplasma di foglie bollite è callifugo e utilizzato nelle scottature e come ravvivante il colore dei capelli (decotto di foglie fresche). Inoltre, il cataplasma  applicato al seno di una puerpera arrestala secrezione lattea

Nota: le foglie trovano impiego per la preparazione di prodotti fitocosmetici contro la cllulite. E’ considerata simbolo di amore e amicizia.

 

ti può interessare:

Il pericolo nascosto nel verde degli ambienti domestici

 

Informazioni estrapolate dalle schede illustrative: Le piante ornamentali /Pericolo misconosciuto per la salute
ISTITUTO SUPERIORE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA DEL LAVORO
Dipartimento di MEDICINA DEL LAVORO

 

anzianiincasa*22 dicembre 2019

 

Total Page Visits: 132 - Today Page Visits: 1