• anzianiincasa.it@gmail.com

Protesica Maggiore

PROTESICA MAGGIORE

L’ASST (Azienda Socio Sanitaria Territoriale) garantisce ad alcune categorie di cittadini, affetti da patologie che causano disabilità, la fornitura di:

  1. ausili per l’assistenza e gestione a domicilio quali: letti ortopedici, materassi e cuscini antidecubito, sollevatori, carrozzine di serie, sedie per WC e doccia, rialzo per WC, deambulatori, stampelle e tripodi, montascale
  2. ausili protesici personalizzati quali: protesi d’arto, protesi acustiche, protesi oculari, protesi mammarie, busti ortopedici, calzature ortopediche, plantari, carrozzine, sistemi di postura, ausili per la comunicazione, ausili per la vista, ecc.

Hanno diritto all’erogazione dei dispositivi contenuti nel Nomenclatore Tariffario delle Protesi (DM n. 332/1999) gli assistiti di seguito indicati in connessione a loro menomazioni e disabilità invalidanti:

  • Invalidi civili, di guerra, per servizio, ciechi e sordomuti
  • Minori di anni 18 che necessitano di interventi di prevenzione, di cura o di riabilitazione di una invalidità permanente
  • Coloro che hanno presentato domanda di invalidità, in attesa di accertamento ed in condizioni di non autosufficienza (condizione da certificare da parte del prescrittore)
  • Coloro che hanno presentato domanda di invalidità, già sottoposti a visita da parte della Commissione Medica dell’ ASST ed in attesa di ricevere il verbale con il riconoscimento dell’invalidità
  • Amputati di arto, donne che hanno subito un intervento di mastectomia o con malformazione congenita che comporti l’assenza di una o di entrambe le mammelle o della sola ghiandola mammaria, soggetti che hanno subito un intervento demolitore dell’occhio, laringectomizzati
  • I ricoverati in struttura sanitaria accreditata, pubblica o privata, per i quali il medico specialista certifichi la contestuale necessità ed urgenza dell’applicazione di una protesi, di una ortesi o di un ausilio prima della dimissione; contestualmente alla fornitura deve essere avviata la procedura per il riconoscimento dell’invalidità

 

Modalità di fornitura di dispositivi di serie per l’assistenza al domicilio del paziente

Si tratta di ausili di serie forniti a favore di soggetti affetti da patologie croniche, gestiti al domicilio, generalmente non deambulanti o allettati (es.: letti articolati, comode, ausili per la prevenzione ed il trattamento delle lesioni cutanee)

Tali ausili sono acquisiti dall’ASST tramite procedure pubbliche di acquisto, vengono consegnati in comodato d’uso gratuito agli utenti, non devono essere modificati e vanno restituiti all’ ASST a fine utilizzo

 

La prescrizione informatica di tali ausili è redatta on-line dallo specialista Ospedaliero o dal medico curante:

  • il medico prescrittore informa l’assistito circa la fornitura diretta in comodato d’uso gratuito da parte dell’ ASST per tramite della Ditta a cui è stata appaltata la gestione del magazzino degli ausili nuovi e ricondizionati di proprietà dell’ASST
  • il Distretto vede la prescrizione on-line e inoltra l’ordine alla Ditta per la consegna a domicilio degli ausili prescritti, ricondizionati o nuovi
  • L’assistito è contattato direttamente dalla Ditta per concordare giorno e ora della consegna

 

La prescrizione cartacea dei dispositivi protesici sopra indicati prevede il seguente percorso:

  • Il cittadino presenta all’Ufficio Protesica del Distretto di residenza la prescrizione cartacea
  • Il Distretto autorizza la prescrizione e si attiva per la fornitura del presidio, inoltrando l’ordine alla Ditta per la consegna a domicilio degli ausili prescritti, ricondizionati o nuovi
  • Il cittadino viene contattato dalla Ditta per fissare la data di consegna al domicilio

 

Quanto costa? E’ gratuito

Modalità di fornitura di dispositivi costruiti su misura o in serie personalizzati

Protesi acustiche, protesi oculari, protesi mammarie, busti ortopedici, calzature ortopediche, plantari, carrozzine, sistemi di postura, ausili per la comunicazione, ausili per la vista, ecc.

  • L’Assistito si reca presso lo Specialista competente di Struttura Pubblica o Privata Accreditata per il rilascio della prescrizione

 

In caso di prescrizione on line, il percorso è il seguente:

  • Lo Specialista inserisce la prescrizione nel sistema informatico e consegna al cittadino copia cartacea, firmata, di tale prescrizione
  • Il cittadino si reca direttamente dal fornitore di propria scelta tra quelli autorizzati e consegna la copia cartacea
  • Il fornitore accede alla prescrizione on line attraverso il codice sanitario dell’assistito ed il numero di prescrizione presente sul cartaceo rilasciato dallo specialista e prende in carico la fornitura del dispositivo prescritto
  • Una volta consegnato il dispositivo prescritto , il cittadino è tenuto obbligatoriamente a recarsi dallo Specialista prescrittore (previo appuntamento) per il collaudo del presidio
  • Il medico prescrittore, effettuata la verifica di congruità e funzionalità del dispositivo erogato e registra on line l’esito del collaudo

 

La prescrizione cartacea dei dispositivi protesici è una modalità ormai residuale e può essere utilizzata da:

  • Prescrittori delle Strutture Sanitarie collegate al SISS regionale, solo in caso di mancato funzionamento del sistema informatico
  • Prescrittori delle Strutture Sanitarie del territorio non ancora inserite nel SISS regionale
  • Prescrittori delle Strutture Sanitarie fuori Regione

In caso di prescrizione cartacea, l’iter procedurale per l’ottenimento del presidio prescritto è quello previsto dalla normativa nazionale (DM 332/99) e precisamente:

  • Il cittadino, con la prescrizione, si reca dal fornitore di propria scelta tra quelli autorizzati, per la formulazione del preventivo
  • Il cittadino presenta all’Ufficio Protesica del Distretto dell’ ASST di residenza, la prescrizione completa di preventivo per la successiva autorizzazione
  • Il cittadino consegna alla ditta prescelta la prescrizione autorizzata
  • La ditta eroga il presidio prescritto entro i tempi previsti dalla normativa vigente
  • Una volta consegnato il dispositivo prescritto, il cittadino è tenuto obbligatoriamente a recarsi dallo Specialista prescrittore (previo appuntamento) per il collaudo del presidio e a consegnare al Distretto di residenza l’esito del collaudo

 

 

Sitografia
 http://www.asst-settelaghi.it/area-distrettuale/protesica

http://www.ats-insubria.it/

 

628total visits,2visits today

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com