• anzianiincasa.it@gmail.com

Lauroceraso

Nome della pianta: LAUROCERASO (Prunus laurocerasus)
Famiglia: Rosacee
Aspetto: grosso cespuglio con foglie sempreverdi lucenti e fiori piccoli bianchi in grappoli eretti, molto densi. I frutti a drupa prima rossi e successivamente neri

Habitat: originario dell’ Asia, dove è diffuso in faggete, nei parchi è utilizzato per siepi e spalliere

Sostanza tossica: glicoside cianogeno (prunasina o laurocerasina)

Parte nociva: foglie, semi

Azione
Apparato digerente   
SNC   (Sistema Nervoso Centrale)

Sintomi/ per ingestione:

  • odore di mandorle amare nell’alito
  • vomito
  • convulsioni
  • perdita di coscienza
  • dispnea
  • paralisi respiratoria

 

Vie di introduzione: Apparato digerente  

Proprietà farmacologiche:  l’acqua di laurocerasi (distillata dalle foglie, contenente O,I % di acido cianidrico) è utilizzata come sedativo della tosse, anti-nausea e come agente aromatizzante nella preparazione di altri medicinali

Nota: della stessa famiglia è il Prunus amygdalus (mandorlo), dalla cui varietà dulcis si ricava l’olio di mandorle utilizzato in pasticceria e in cosmesi, mentre la varietà amarus, contenente amigadalina, sostanza simile alla prunasina, è utilizzata come topicida. L’amigdalina a contatto con l’intestino produce aldeide benzoica, glucosio e acido cianidrico, per cui

l’ingestione di alcune mandorle amare (dieci) può essere fatale per un bambino

 

ti può interessare:

Il pericolo nascosto nel verde degli ambienti domestici

 

Informazioni estrapolate dalle schede illustrative: Le piante ornamentali /Pericolo misconosciuto per la salute
ISTITUTO SUPERIORE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA DEL LAVORO
Dipartimento di MEDICINA DEL LAVORO

anzianiincasa*22 dicembre 2019

Total Page Visits: 266 - Today Page Visits: 2