• anzianiincasa.it@gmail.com

Informazioni utili e domande ricorrenti

Per i certificati:

Comune di Monza – Ufficio Anagrafe – Palazzo comunale – Piazza Trento e Trieste – 1° piano – Monza

Tel: 039.3904.267 – 268 – 269 Fax: 039.2372.266

Orari: da lun. a ven. 8.30 – 13, sab. 8.30 – 12, giov. 8.30 – 16.30

I certificati anagrafici possono essere richiesti presso tutti gli Uffici Anagrafe del Comune di Monza o anche online.

 

Domande ricorrenti

È necessario fare richiesta di nomina di Amministratore di Sostegno nei casi in cui una persona capace di intendere e volere non può però firmare per problemi fisici (es. paralisi) o perché analfabeta?

No

L’amministrazione di Sostegno e gli altri istituti di Protezione Giuridica servono a tutelare persone che – per infermità o menomazioni – perdano alcune delle loro capacità cognitive e psichiche. Un’invalidità strettamente fisica anche se del 100% ma non psichica o cognitiva, che non permette alla persona di opporre un segno di firma su documenti amministrativi, non può essere considerata motivazione valida per richiedere la nomina di un Amministratore di Sostegno

La persona, infatti, seppur impossibilitata a firmare il documento (poiché, ad esempio, affetta da tetraparesi spastica agli arti superiori) è nel pieno delle proprie capacità cognitive e psichiche utili a comprende il contenuto del documento e può dimostrare la propria volontà in altro modo.

In questo caso “la dichiarazione di chi non sa o non può firmare è raccolta dal pubblico ufficiale previo accertamento dell’identità del dichiarante. Il pubblico ufficiale attesta che la dichiarazione è stata a lui resa dall’interessato facendo menzione, di seguito alla medesima, della causa dell’impedimento a sottoscrivere.” D.p.r. 20 ottobre 1998, n. 403 “Regolamento di attuazione degli articoli 1, 2 e 3 della L. 15 maggio 1997, n. 127, in materia di semplificazione delle certificazioni amministrative”.

Un’invalidità strettamente fisica anche se del 100% ma non psichica o cognitiva, che non permette alla persona di apporre un segno di firma su documenti amministrativi, non può essere considerata una motivazione valida per richiedere la nomina di un Amministrazione di Sostegno.

 

Nel caso di nomina temporanea di amministrazione di sostegno, è possibile ottenere una proroga?

Può essere richiesta una proroga, preferibilmente entro la data di scadenza della nomina temporanea. Per la domanda è possibile utilizzare il modulo B15 – DOMANDA GENERICA STRAORDINARIA AMMINISTRAZIONE indicando, oltre ai dati sull’Amministrazione, le motivazioni della richiesta di proroga.

Non è quindi necessaria una nuova nomina, è sufficiente fare domanda al Giudice Tutelare.

 

Può l’Amministratore di Sostegno sostenere delle spese dopo la morte dell’Amministrato?

No

I poteri dell’Amministrazione di Sostegno terminano infatti alla morte del beneficiario.

È possibile, tuttavia, per le sole spese funerarie e di saldo di eventuali pendenze legate alle strutture che hanno avuto in cura il defunto (casa di riposo, rsa,  ecc), sostenere gli oneri chiedendo però l’autorizzazione a tutti gli eredi del defunto beneficiario.

Sitografia

http://www.tribunale.monza.giustizia.it/

284total visits,1visits today

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com