• anzianiincasa.it@gmail.com

I benefici della Pet Therapy

Un animale domestico può fare molto per un anziano e viceversa

Essere anziani nel Terzo millennio non è sicuramente come esserlo 40 anni fa. Oggi gli anziani, e coloro che li aiutano, possono contare su molti ausili tecnologici, vestiti caldi e confortevoli,  pantofole riscaldate, coperte soffici e morbide. Tutto ciò aiuta, odiernamente,  a far stare fisicamente meglio l’anziano. Ma nel momento in cui il corpo è ammalato è bene che si mantenga, laddove possibile, l’elasticità mentale e un animale domestico è il più semplice, dolce ed efficace aiuto.

Molto spesso una persona anziana si sente sola e, a volte, anche inutile.  Una terapia a nessun costo, a portata di mano, grande fonte di affetto e che dà benefici immediati sia fisici sia mentali è, appunto, l’accudire un animale con cui poter interagire.

Accarezzare un cane, un gatto, giocare e interagire con loro

  • abbassa la glicemia 
  • Il cuore ne giova rallentando i battiti (si abbassa la pressione sanguigna)
  • gli atti respiratori diminuiscono,  donando una calma interiore 
  • Il cervello produce endorfine (ormoni di benessere)
  • si acuisce  il senso di responsabilità nei confronti dell’animale
  • riduce il senso di solitudine
  • efficace antidoto per la depressione 

L’ animale accudito regala momenti gratificanti che aiutano la persona anziana a sopportare meglio il trascorrere del tempo e, a volte, anche a sopportare il dolore dovuto agli acciacchi dell’età.

Come, tuttavia, riconoscere l’Amico ideale per ogni persona? Ogni persona anziana ha le proprie caratteristiche e quando si sceglie di affidarle un animale bisogna tenerne assolutamente conto.

Per un anziano con problemi motori non è certamente l’ideale avere da accudire un cucciolo perché esso è molto vivace e quindi poco gestibile. Contrariamente, se l’anziano è ancora dinamico, non costretto a rimanere in casa e può ancora passeggiare o intraprendere delle lunghe camminate, è importante che abbia vicino un compagno che lo segua agilmente. Se l’amico dovesse essere un cane  considerare la sua taglia è tanto importante quanto considerare il suo carattere oltre che tener conto a chi deve essere affidato.

Una corretta informazione è fondamentale per una vita in comune. E’ importante, quindi, informarsi sulle caratteristiche di ogni animale da accudire. E’ bene sapere, per esempio, che un gatto è molto più indipendente del cane e, anche se la sua compagnia è sicuramente di aiuto, la sua indipendenza lo rende compagno affettuoso sì,  ma con una certa discrezione.

Il binomio Anziano/Amico da compagnia è sicuramente vincente se si terrà conto di tutte le variabili insite nella vita di entrambi. Un legame che potrà stupire tutte le persone che circondano il mondo degli anziani in quanto è fonte di soddisfazione, gioia e affettuosità per entrambi.

 

Consigli/Suggerimenti@anzianiincasa.it

112total visits,2visits today

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com