• anzianiincasa.it@gmail.com

Eucalipto

Olio essenziale di Eucalipto

L’olio essenziale di Eucalipto si ottiene dalla distillazione in corrente di vapore delle foglie di un grande albero originario dell’Australia. Esistono più di 600 specie di Eucalipto di cui almeno 500 producono olio essenziale.

Il suo apparato radicale molto drenante lo rende un efficiente mezzo di bonifica di terreni paludosi e malsani, in quanto è in grado di assorbire grandi quantità d’acqua mentre il suo legno, molto resistente, non marcisce e resiste ai parassiti. Per lo stesso motivo viene molto usato contro la malaria e la proliferazione delle zanzare.

 

Proprietà

  • Così come secca i suoli paludosi, l’Eucalipto secca anche le nostre vie respiratorie “umide”, risolvendo casi di catarro, eccesso di muco, raffreddore e tosse
  • Viene considerato uno dei più potenti antisettici, anche ambientali: Valnet afferma che una soluzione contenente il 2% di olio di eucalipto spruzzata in un locale elimina più della metà dei batteri presenti nell’aria
  • L’Eucalipto è un’essenza molto utile e versatile. Esso è principalmente noto per la sua azione contro tosse, muco e catarro, ma è anche estremamente efficace nella cura della cistite, della Candida, dei dolori muscolari e delle scottature solari
  • la fitoterapia attuale prevede l’uso dell’Eucalipto per stimolare la sudorazione, abbassare la febbre, coadiuvare la funzione renale e per inibire i microrganismi causa di affezioni respiratorie. L’olio essenziale, infatti, contiene eucaliptolo, un eccellente antisettico polmonare e secretolitico
  • In caso di raffreddore un’inalazione di essenza di Eucalipto è in grado di inibire la proliferazione del virus oltre che esercitare un’azione balsamica e decongestionante
  • L’olio essenziale è risultato efficace contro Escherichia coli, stafilococchi, Pseudomonas, enterobatteri, Hemophilus influenzae, Proteus mirabilis e Klebsiella spp. È antifungino contro Aspergillus e Tricoderma. I batteri più sensibili all’Eucalipto sono i Gram-positivi
  • Un’altra classe di disturbi nella quale questo rimedio risulta utile sono i problemi a livello gastrico: fermentazione, eruttazioni maleodoranti, catarro nello stomaco, mancanza di appetito e anoressia
  • A livello topico, è un ottimo antisettico e astringente e può essere utilizzato per disinfettare piaghe e ferite purulente prima della loro fasciatura
  • l’Eucalipto è rinfrescante, deodorizzante e diuretico
  • E’ un olio essenziale che aiuta la concentrazione. È consigliato ai disordinati, calma gli stati di ipereccitazione. Stimola le facoltà logiche ed è, quindi, ottimo nello studio delle materie scientifiche. Porta all’ordine, alla capacità di scegliere le priorità
  • E’ un ottimo insettorepellente per cani e gatti

Consigli d’uso e associazioni sinergiche

  • Purificazione degli ambienti, anche affollati: 5 – 10 gocce di olio essenziale di Eucalipto in un diffusore di aromi
  • Suffumigi: aggiungere 1 goccia di olio essenziale di Eucalipto, 1 goccia di olio essenziale di Timo e 1 goccia di olio essenziale di Tea Tree in acqua bollente versata in una bacinella. Respirarne i vapori con naso e occhi chiusi, con un asciugamano sulla testa
  • Unzioni del torace: a 30 ml di olio di Iperico o di Elicriso aggiungere 10 gocce di Eucalipto. Con questa miscela frizionare il petto fino a completo assorbimento e coprire con un panno di lana caldo. Ripetere due o tre volte al giorno
  • Bagno caldo aromatico: 5 gocce di essenza nella vasca con sali del Mar Morto (in alternativa su può usare sale grosso da cucina) ed un cucchiaio di Bagnodoccia al Timo
  • Per gli asmatici: lavare la biancheria con il Detergente liquido per bucato alla Lavanda o il Detersivo in polvere per bucato con Saponaria ed olio di Eucalipto riduce di molto la carica allergenica!
  • In tutte le affezioni dell’apparato respiratorio: 3-4 gocce nel bagno o nel diffusore, 1-2 gocce per inalazioni; si può usare in sinergia con altri oli dalle caratteristiche simili, quali Limone, Menta piperita, Tea Tree o Cajeput
  • Per cistite e leucorrea: in 300 ml di acqua, bollita e fatta raffreddare, mettere 4-5 gocce di olio essenziale di Eucalipto e 3-4 gocce di olio di Cajeput e fare una lavanda vaginale quotidiana, finché persiste il disturbo. Con la stessa miscela si possono anche fare dei semicupi;
  • Sulle punture di insetto e ferite: in una bacinella di acqua fredda mettete 12-15 gocce di olio essenziale e fare impacchi direttamente sulla ferita o sulla puntura, oppure si possono diluire 10 gocce di olio essenziale di Lavanda, Timo ed Eucalipto in 30 ml di olio di Arnica o di Iperico e frizionare il corpo
  • Contro la diarrea ed i bruciori di stomaco: 1 goccia di olio essenziale di Wintergreen + 1 goccia di Eucalipto + 3 gocce di Menta Piperita da sciogliere in 1 cucchiaio di olio e massaggiare l’area addominale
  • Per disinfettare le lenzuola quando si è in viaggio: diluire alcune gocce di olio essenziale di Timo, Lavanda, Eucalipto e Tea Tree in acqua, agitare e spruzzare sul letto utilizzando una bottiglietta dotata di nebulizzatore
  • Per disinfettare i servizi igienici e pulire il water, il pulsante dello scarico e la maniglia della porta: alcune gocce di Olio essenziale di Timo, Lavanda ed Eucalipto su un batuffolo di cotone idrofilo da passare direttamente sulle superfici
  • Contro i colpi di sole e di calore: applicare poche gocce di Olio essenziale di Lavanda ed Eucalipto puri sulle tempie, sulla parte posteriore del collo e sul plesso solare, oppure, con la stessa miscela, fare un bagno freddo

 

Informazioni fornite da  
Istituto Ecologico Edelweiss

 

310total visits,2visits today

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com